Aosta è la città più importante della Valle d’Aosta, capoluogo di regione, vanta origini molto antiche, il territorio sul quale sorge fu infatti abitato già in epoca preistorica, vide la dominazione dell’Impero Romano e svolse importanti funzioni e ruoli sia nel periodo medievale che rinascimentali, ponendosi come uno dei centri di maggiore rilevanza dell’Italia del nord.

La città di Aosta si colloca in una conca naturale, circondata da montagne e rilievi facenti parte del comprensorio alpino, il Monte della Becca di Viou, che raggiunge un’altitudine di 2856 mt, il monte Emilius e per terminare il Monte della Nona, si affaccia su due importanti corsi d’acqua e dista solamente venti chilometri dalla famosa località montana diPila, per altro facilmente raggiungibile utilizzando la funivia.

La cittadina è ricca di monumentichiese e palazzi antichi meritevoli di essere visitati, risalente al periodo medievale e rinascimentale, le vie del paese custodiscono un patrimonio artistico pregevole e dotato di grande interesse, tra i monumenti più belli che si collocano nella cittadina di Aosta, ricordiamo la Cattedrale di San Giovanni Battista, una originaria costruzione sacra sorgeva già in epoca paleocristiana attorno al IV secolo, ma l’aspetto attuale della chiesa è dovuto alle importanti ristrutturazioni che l’edificio ha subito prima nel corso dell’XI secolo ed in seguito del 1400, del 1600 e per ultimo, quello del 1848, citiamo poi la Chiesa Collegiata di Sant’Orso, si tratta di una costruzione risalente all’anno mille e custode di un grande numero di opere d’arte, tra affreschi, architetture e dipinti e la Cappella di Santa Croce, risalente alla seconda metà del 1600.

Per quanto riguarda i monumenti invece, la città di Aosta vede la presenza di alcuni elementi storici di grande interesse, come ad esempio la Croce di Calvino, risale al 1541 e ricorda la cacciata dei calvinisti dal territorio della Valle d’Aosta e l’edificio comunale, costruzione in stile neoclassico realizzato nella prima metà del XIX secolo, sicuramente interessanti sono poi i monumenti che risalgono al periodo della dominazione dell’Impero Romano, in questo senso citiamo l’Arco di Augusto, una delle costruzioni più simboliche della città, eretto nel 25 a.C. il Teatro Romano dotato di una imponente facciata, il Criptoportico Forense, riconosciuta come Monumento Nazionale Italiano, l’Anfiteatro Romano, eretto sotto la politica dell’Imperatore Claudio, e per terminare ricordiamo la Cinta Muraria, con le sue torri e laPorta Praetoria.